Cefalù: la perla del Tirreno

cefalu la perla del tirrenoVi affascina il mare e le coste della Sicilia? Allora dovete proprio fare una visita a Cefalù, una zona ricca di natura e di cultura.

Iniziamo la nostra gita con una visita alla Cattedrale. Iniziata nel 1131 durante il regno di Ruggero II, la cattedrale e l’abbazia adiacente sono state completate intorno al 1150.

 L’architettura e lo stile artistico sono tipici di quelli di molte cattedrali costruite nel Nord Europa durante lo stesso periodo (in particolare Saint Etienne). Proseguendo il nostro viaggio arriviamo in cima alla montagna di Cefalù, in cui si trovano i resti del cosiddetto Tempio di Diana, probabilmente una struttura sicana. Il suo portale di pietra riflette una costruzione greca e romana, e di fatti, esso veniva adoperato per il ​​culto di Ercole.

Tuttavia, le fondazioni del tempio sono molto più antiche, risalenti al IX secolo aC, se non un po’ prima. A guardarsi intorno è facile notare diversi edifici medievali ancora intatti. Questi includono il Lavatoio (Lavandai), un lavatoio medievale alimentato da sorgenti di acqua dolce e l’Osteria Magna (Guesthouse Grande), dove il re Roger era solito soggiornare durante le sue visite a Cefalù.

Un labirinto di affascinanti strade medievali rende Cefalù un luogo piacevole, sia che soggiorniate per una mattina o un giorno intero. Anche il Museo Mandralisca merita una visita. Le sue vaste collezioni d’arte, d’archeologia e di oggetti naturali (conchiglie) includono un dipinto di Antonello da Messina. Alto nelle vicine Madonie, a circa 15 chilometri di distanza, vi è il Santuario di Gibilmanna.

La chiesa stessa è irrilevante, ma la zona boschiva circostante è bella. Per i più golosi: Ci sono alcuni buoni ristoranti nel centro della città e vicino alla riva che offrono pesce e altre specialità locali, e un certo numero di pizzerie. Troverete anche molti piccoli negozi. Cefalù ha anche una bella spiaggia pubblica.  La cattedrale e la maggior parte dei musei sono chiusi il pomeriggio dalle 13:00 alle 14:00, un momento perfetto per mangiare o andare a prendere il sole. 

Trovare parcheggio è difficile a volte, ma Cefalù è situata sulla tratta ferroviaria Palermo-Messina, e la maggior parte dei treni (anche se non tutti) che viaggiano su questa linea si ferma qui. La stazione ferroviaria è a pochi passi dal centro della città. 

E se vi rimane del tempo, prendete la A-19 Palermo-Catania (autostrada), potrete ammirare una serie di alti picchi rocciosi coperti solitamente e nei mesi più freddi di neve, dalla fine di dicembre fino a metà marzo. Si tratta delle splendide Madonie, ed è uno spettacolo maestoso. Le Madonie vantano la presenza di Pizzo Carbonara posto a 1979 metri (circa 6000 metri) il punto più alto in Sicilia dopo l’Etna. 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Vacanze in Italia

Comments are closed.