Isola d’Elba: i principali itinerari

isola d'elba i principali itinerariL’isola d’Elba dista appena 10 km dal continente europeo, con una superficie di 224 kmq. È’ la maggiore delle isole dell’Arcipelago Toscano e la terza, per grandezza, delle isole italiane.

Per il clima particolarmente mite, per la varietà delle sue coste che hanno uno sviluppo di 147 km, per la maestosa bellezza del gruppo del Monte Capanne (m. 1019), è diventata un centro turistico di fama internazionale.

La media annua della temperatura è di 15,7°: la media di gennaio è di 9,3°, quella di luglio 24,3°. L’isola d’Elba è davvero un’isola “a dimensione d’uomo”; essa ha saputo sfruttare i confort e i mezzi che la tecnologia e la civiltà le hanno messo a disposizione, senza che però questi compromettessero la sua natura, il paesaggio, il mare e le coste, i monti e i boschi.

Non ha permesso che venissero deturpati gli antichissimi borghi o fossero distrutte le vestigia della sua millenaria civiltà. Nella cornice di un mare cristallino che accarezza spiagge sabbiose, golfi verdi e segreti o ripide scogliere, si offre come uno scrigno ricco di gradite sorprese. Vi sono boschi ombrosi, campagne dolci, lande assolate dove regnano agavi e fichi d’india. E poi i paesini: quelli sul mare, che spesso riescono ancora a conservare il sapore antico di rifugio per pescatori, e quelli arroccati sulle alture, che raccontano le incursioni dei pirati di tanto tempo fa.

Dalla rigogliosa varietà della macchia mediterranea ai segreti nascosti dei boschi d’altura, la vegetazione dell’isola d’Elba si offre generosa nei suoi mille colori, profumi, sfumature. Si possono cercare funghi, bacche, fiori e castagne, o si può curiosare nel mondo degli animali selvatici che qui trovano ancora un habitat ideale.

Oppure si può semplicemente godere dell’aria trasparente e di tutte le bellezze che la natura ha così generosamente donato a quest’isola, magari dopo un assaggio della sua gustosa cucina, che ha saputo fondere la tradizione marinara con quella tipicamente toscana.Uno dei modi migliori per esplorare le bellezze del posto è quello di partecipare ad un programma di escursioni in mare, in modo divertente per visitare diverse destinazioni nonché circumnavigare l’isola.

LE METE.

Verso sud ovest si circumnaviga il grande promontorio occidentale dell’Isola dominato dalla cima di Monte Capanne, superando il faro di Punta Polveraia e Pomonte fino a raggiungere la Punta di Fetovaia alla scoperta di uno dei tratti più belli dell’isola, con l’orizzonte che spazia fino alla Corsica.

In direzione est, l’itinerario supera Marciana per toccare il bellissimo golfo di Procchio (con il famoso Isolotto della Paolina, dove Paolina Bonaparte era solita rifugiarsi), e quindi il golfo di Biodola e quello di Viticcio. Superato Capo Enfola, famoso per i suoi magnifici fondali, si raggiungono le spiagge di Sansone e Capo Bianco famose per la trasparenza delle loro acque.

Assolutamente da non perdere è la visita a Capraia “la Rossa”, isola selvaggia e affascinante collocata esattamente a metà strada tra l’Elba e la Corsica. Ancora oggi lontana dalle rotte del turismo di massa, Capraia ospita un pittoresco borgo con numerosi ristoranti dove gustare le numerose specialità locali.

La circumnavigazione completa dell’Isola, effettuata con barche veloci, dura un giorno intero e l’itinerario tocca numerose località esclusive tra cui Enfola, la graziosa spiaggia di Forno e Calanova, con il suo bellissimo arenile di sassolini bianchi. Naturalmente sono contemplate anche mete più vivaci e mondane, come Porto Azzurro, Portoferraio e Marina di Campo, dove sarà possibile fare shopping o visitare qualche luogo di interesse culturale.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Vacanze in Italia

Comments are closed.