Parigi, aria di Bohémien

Se si va in vacanza in Francia la prima città da visitare è sicuramente Parigi. Parigi affascina con la sua aria bohémien. Il miglior modo per sentire il polso di questa città è viverla una settimana in un hotel, uscendo la mattina dopo cornetti freschi per colazione e la famosa baguette. La zona più incantevole è Montmartre, l’ultimo villaggio della grande metropoli, il preferito da bohémien e artisti.

Emergendo dalla stazione della metropolitana Anvers si affaccia su un colle alto 130 m, dominato dalla silhouette bianca della cattedrale del Sacre Coeur. Siete venuti a Montmartre. Strette scalinate, negozi di souvenir, caffè eleganti, giardini e l’intera Parigi ai piedi.

Situato al di fuori del perimetro della città, famoso anche per il suo delizioso vino prodotto dai vigneti sparsi in tutta la collina, Montmartre è diventato conosciuto come luogo di vita decadente di fine secolo. Non dimentichiamoci che qui c’è la zona rossa di Parigi, Place Pigalle e il famoso Moulin Rouge nonché Le Chat Noir.

Non stupisce quindi che nel tempo divenne il centro artistico di Parigi. Qui visse e completarono il loro lavoro Pissarro, Degas, Toulouse – Lautrec, Picasso, Renoir, Monet, Van Gogh. Una passeggiata a Place du Tertre a Montmartre, porta in mezzo agli artisti di oggi.Tranquillo e ancora addormentato la mattina, vivace e frizzante, a mezzogiorno, rimane uno dei luoghi da visitare assolutamente quando si arriva nella metropoli francese.

Una delle attrazioni principali restano Sacre Coeur la cattedrale che domina una collina di bianco puro. Da qui si ha una vista bella e completa della maggior parte di Parigi. Se il tempo è bello sicuramente vedrete la Torre di Montparnasse e la Torre Eiffel. Salendo le scale fino alla cima, la collina è affollata di giovani turisti rumorosi che si godono la vista, parlano, fanno le foto, in contrasto con il silenzio all’interno della cattedrale.

Altre attrazioni da visitare a Parigi, sono Notre Dame, l’Arco di Trionfo e gli Champs-Elysees. La Torre Eiffel meglio lasciarla in ultimo se non si ha il tempo di salire fino alla cima per una meravigliosa vista di un Parigi. Una delle stazioni della metropolitana dove si può scendere per andare a visitare la cattedrale Notre Dame è Saint Michel Notre Dame All’uscita della metropolitana sulla destra della Senna c’è il museo Louvre.

La prima reazione una volta davanti alla cattedrale è di guardare in alto verso le maestose torri, sperando di intravedere il gobbo di Hugo (si dice che ci fosse davvero, non solo nella fantasia dello scrittore), e poi magari anche Esmeralda. Invece vedremo solo delle statue di pietra in stile gotico fossilizzati impassibili mentre il viavai di turisti è ai loro piedi.

Entrando nel Duomo, una delle tre porte ornate, non si possono non notare le grandi dimensioni e le colonne maestose. Alla celebrazione liturgica possono partecipare fino a 10.000 persone. La cattedrale di Notre Dame è considerata la più oscura delle grandi cattedrali gotiche, vetrate con luce filtrata.

Louvre, l’ex palazzo del re di Francia, ricorda molto i romanzi di Dumas, intrighi e amori che si rivelano nelle pagine dei suoi romanzi. E’ uno dei più grandi musei del mondo che occupa una superficie di 210.000 metri quadrati.

Tra il Louvre e Place de la Concorde una bellissima passeggiata attraverso i giardini delle Tuileries.

Place de la Concorde, la più grande piazza di Parigi, segna l’inizio del grande Champs Elysées con l’Arc de Triomphe all’altra estremità. L’emblema di questo mercato è proprio l’obelisco portato dall’Egitto. Il fratello gemello del monolite è ancora alle porte del tempio di Luxor.

E infine il monumento Arc de Triomphe, simbolo della vittoria in tempo di guerra. La costruzione fu iniziata nel 1806 per iniziativa di Napoleone, ma è stata completata solo dopo la sua detronizzazione della battaglia di Waterloo. Se avete tempo salite sulla piattaforma al di sopra dell’Arc de Triomphe e godetevi la splendida vista di Charles de Gaulle o meglio noto come la Place de l’Étoile.

La visita a Parigi è una nuova scoperta e una nuova percezione. Tranquillo e ancora addormentato la mattina, vivace e frizzante, a mezzogiorno, rimane uno dei luoghi da visitare quando si arriva in Francia.


Saldi inverno 2014 Image Banner 468 x 60

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Fai da te, Last Minute, Prenotazioni Hotel, Volare Low Cost, Week End , , , ,

Leave a Reply