Rischio infezione colera per i turisti a Cuba

rischio infezione colera per i turisti a cubaIl 3 luglio di quest’anno il Ministero cubano della salute ha confermato l’esistenza di un’epidemia di colera nell’isola presso la città di Manzanillo; è la prima volta che accade dopo che sono passati quasi 150 anni e sono state probabilmente le incessanti piogge e le temperature elevate che si sono succedute durante le ultime settimane a influenzare l’insorgenza della malattia.

Dal Ministero cubano, sempre dal 3 luglio, sono stati ufficialmente confermati 53 casi di colera e tre decessi, dal 7 luglio invece, fonti dei media rivelano un numero più elevato di casi e l’epidemia si è diffusa in altre città tra cui la capitale, Havana; allo stato attuale non c’è nessuna informazione relativa al ceppo del virus, né all’origine del focolaio.

A quanto rivela il Ministero della salute a Cuba, sono state attuate misure di controllo, compresi il campionamento e la chiusura di pozzi contaminati privati e pubblici, trattamento di acque reflue, fornitura di acqua clorurata nelle tubazioni delle zone interessate e nello stesso tempo informare l’opinione pubblica a riguardo delle pratiche sanitarie e igieniche.

Per Giovanni D’Agata, dello “Sportello dei Diritti” vi è un rischio evidente di infezione per i cittadini europei diretti a Cuba; si ricorda inoltre che il colera è un’infezione causata dal batterio Vibrio cholerae dei sierogruppi O1 o O139 ed è il consumo di cibo e acqua contaminati a scatenare l’infezione, dopo un breve periodo di incubazione (meno di cinque giorni) potrebbero svilupparsi i primi sintomi caratteristici, con presenza di forte diarrea acquosa e vomito.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Vacanze in America

Comments are closed.