Valle dell’Irno

valle dell'irnoUno dei luoghi più incantevoli, in provincia di Salerno, è la Valle dell’Irno, la vallata che sbocca sul Golfo di Salerno, e che prende il nome dall’omonimo fiume che l’attraversa. I comuni principali che si trovano nella Valle dell’Irno sono Pellezzano, Baronissi, Mercato San Severino, Bracigliano, Calvanico e Fisciano.

Per quanto riguarda la sua storia, molti sono stati i popoli che si sono susseguiti a dominare la Valle: dagli Etruschi ai Normanni e passando per i Romani. Sono tutti popoli che hanno lasciato in tutto e per tutto le loro tracce.

Ancora oggi le tracce sono visibili; a testimonianza c’è l’Area Archeologica etrusco-sannitica di Fratte, il Castello di Mercato San Severino e la Villa Romana a Baronissi. Inoltre, durante gli anni dell’Unità d’Italia, la Valle dell’Irno fu attraversata anche da Giuseppe Garibaldi durante la sua storica spedizione.

Anche se la Valle, nel periodo della Seconda Guerra Mondiale, fu bombardata dagli alleati, il territorio è pieno di tracce del passato, a partire dal vanto di poter possedere numerose chiese storiche, castelli, ville romane, ma anche acquedotti. Nel 1998 venne trasferita da Salerno nella vallata l’Università degli Studi di Salerno, con ben due campus universitari, uno nel comune di Baronissi, l’altro nel comune di Fisciano.

Per quanto riguarda la sua posizione geografica, la Valle si estende a nord di Salerno, è circondata dai Monti Picentini, dai Monti dell’Irpinia e dal mar Tirreno, ed è attraversata da numerosi corsi d’acqua di piccola portata che a loro volta confluiscono tutti nel formare il fiume Irno, che nasce nel comune di Baronissi, ed arriva fino a sfociare nel Golfo di Salerno; il tutto dopo il suo lungo percorso nel cuore del capoluogo.

L’economia della Valle nell’antichità, fino ad arrivare quasi ai giorni nostri, era fondata essenzialmente sull’artigianato; adesso invece l’economia si è spostata più fortemente sul settore dell’arredamento e sulla ristorazione. Grazie all’insediamento dell’Ikea nella zona industriale di Baronissi, c’è infatti stata una forte riqualificazione dell’area che ha portato proprio nella Valle alla creazione di ben 600 posti di lavoro; inoltre ci sono ancora varie fonderie sparse sull’intero territorio.

Dal punto di vista della viabilità, la Valle è attraversata dall’ex Strada Statale 88 dei Due Principati, dal Raccordo autostradale RA2 e dall’Autostrada A30. Invece per quanto riguarda i trasporti su rotaie, la Valle dell’Irno è servita dalle linee Cancello-Avellino e Salerno-Mercato San Severino.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Mare, Vacanze a basso costo ,

Comments are closed.